Home
Menu'
Home
Chi siamo
progetto N.O.V.A. BioFattoriaSociale
WebRadio
WebTV
Archivio Progetti
Partnership
Contatti
Link
Diventa Socio
SPORTELLO N.O.V.A. INFOPOINT
Login Form



Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Chi e' online
NODO ANIMAZIONE PIANO LAVORO

Active ImageUno sportello informativo sulla Cittadinanza Attiva

                e l’Inclusione Sociale a San Michele?      Active Image

Ebbene è una vera e propria realtà destinata a modificare in positivo le

fasi di attuazione e ricerca nel marasma del mercato del lavoro da parte

di tutti gli interessati.

A partire dal 17 febbraio infatti sarà attivo presso il N.O.V.A. INFOPOINT

(in via Regina Elena, 42 a San Michele Salentino) il nuovo servizio di sportello

per l’informazione e l’orientamento alle opportunità offerte dal Piano per

il Lavoro della Regione Puglia.  Con l’ausilio di operatori competenti

venerdì  17 febbraio (alle ore 18.30)

verranno presentati alla cittadinanza gli strumenti e la rete di risorse per la

promozione e moltiplicazione locale delle opportunità di lavoro.

Animeranno l’incontro

la Dott.ssa Claudia Nigro delegata del Patronato CGIL Brindisi

( Nodo di II° livello)

e il Dottor Fabrizio Guglielmi, operatore dello sportello locale

(Nodo di I° livello)».

Il tutto è finalizzato a promuovere tutte le opportunità previste dal Piano per

l’Occupazione della Regione Puglia e fornire le conoscenze pratiche per

l’orientamento e l’accompagnamento professionale.

In pratica si apprenderà come redigere un curriculum vitae, come creare

 un’impresa utilizzando agevolazioni nazionali e regionali.

Dunque un’azione mirata a poter garantire a tutti i giovani indistintamente

quegli strumenti concreti ed operativi utili ad affrontare in maniera

 consapevole il mercato del lavoro.

I nostri operatori  accoglieranno le richieste dei giovani e non,

cercando tutti insieme di fare un pezzo di strada verso un orizzonte

di “possibili soluzioni positive”.

Progetti, proposte e interventi per nuovi orientamenti alla vita attiva:

il tutto, dal lunedì al venerdì, dalle 16.00 alle 19.00.

Per ogni esigenza è possibile contattare il

n. di telefono  3393126969.

il link: http://www.sistema.puglia.it/portal/pls/portal/SISPUGLIA.DYN_RNA_GENERALE_NODO.show?p_arg_names=_show_header&p_arg_values=YES&p_arg_names=id&p_arg_values=27

Oppure inviare una email a: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
TODOCAMBIA: R@P e BENI COMUNI ,verso la Costituente

R@P e BENI COMUNI: verso la COSTITUENTE

A dieci anni dal G8 di Genova, con la vittoria dei referendum, si apre un nuovo modo di fare Politica, un laboratorio, capace di declinare ed esprimere nuove soggettività, al di fuori del sistema dei partiti, per affermare spazi e beni comuni dove poter esercitare e veder soddisfatti i propri diritti. A partire dal 2001 si svolge in Italia, attraverso il ruolo di tante realtà locali e di tante pratiche sociali, la battaglia dei beni comuni contro la privatizzazione selvaggia dei diritti di cittadinanza ma anche contro gli abusi di un pubblico sempre più corrotto e contaminato da interessi particolari.  Attraverso le battaglie di democrazia partecipativa per i beni comuni i cittadini si riappropriano del diritto ai beni comuni, beni di loro appartenenza, beni che esprimono utilità funzionali all'esercizio dei diritti fondamentali. Sono così avvertiti tutti quei comuni compiacenti che preferiscono fare affari con i privati piuttosto che difendere i beni della comunità. Questi amministratori si troveranno di fronte cittadini pronti a reagire ai veri e propri piani di svendita dei servizi pubblici locali oltre che del patrimonio pubblico.                  Le comunità locali non sono più disposte a tollerare dei municipi gestiti da giunte che, unitamente a "pezzi" della borghesia mafiosa, perseguono interessi particolari, assumendo decisioni «non partecipate e calate dall'alto». Ora l’obiettivo è la realizzazione di un governo pubblico e partecipato dei beni comuni, in una prospettiva di effettivo cambiamento. S'intravede già una trasformazione profonda della società anche nella sfera simbolica e culturale. I referendum hanno cambiato l'agenda della politica. Dopo decenni di narrazione neoliberista, di apologia del mercato, si fa strada un immaginario diverso, una nuova intelligenza diffusa convinta dell'esistenza di una sfera di beni non riducibili a merci.   Dall'acqua alla conoscenza, dalla salute al lavoro, dall'ambiente ai diritti si configura uno spazio pubblico che non può essere regolato secondo quel metro unilaterale di misura che è il profitto. Per questo aderiamo alla proposta di una Costituente dei Beni Comuni, per costruire una politica di uscita dal neoliberismo. In questo primo incontro locale, aperto e conviviale, all'interno del quale le pratiche sociali si possano conoscere e scambiare saperi, discutiamo di crisi come spazio costituente per provare a pensare e costruire percorsi che riguardano la complessità della vita nei suoi aspetti quotidiani. Risolvendo la crisi della politica nella cooperazione nelle pratiche, imparando dalle rivolte arabe e degli indignados, le nuove forme del lavoro in rete e di lavoro nella rete, tra un sociale che si politicizza ed un politico che si socializza. Ma cooperazione vuol dire anche autorganizzazione, nuove forme di mutualismo che guardano alla costruzione di altra economia nel contesto vivo della crisi. Abbiamo detto che “il Cibo è un bene comune”, ed in autunno parteciperemo alla campagna per chiedere l'uscita dalla borsa dei generi alimentari di prima necessità, e per la costruzione di leggi regionali sui distretti di economia solidale e sui gruppi di acquisto, che assicuri lo sviluppo di uno spazio inedito tra pubblico statale ed associazionismo, gruppi informali, volontariato e forme di autoreddito. Nuove relazioni che si dotano di propri strumenti e meccanismi di valutazione partecipati per capire come, cosa e dove produrre, e marchi a “lavoro nero zero”.

http://www.facebook.com/plugins/share_button.php?href=https%3A%2F%2Fdevelopers.facebook.com%2Fdocs%2Fplugins%2F&layout=button

 

 
GIORNI SOSPESI
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 4 di 27

© 2016 www.PaisMundo.org - e-mail: info@paismundo.org
Per informazioni: via G. Pascoli 4, San Michele Salentino (BR) - tel. +39 339 3126969
           www.jasone.it